Episodio 4×10 – Bambini sperduti (Lost Boys)

Titolo originale USA: Lost boys
Titolo italiano: Bambini sperduti
Trasmesso in USA: 29 Novembre 2009
Trasmesso in ITALIA: 7 maggio 2010, FX – SKY
Guest star:
Sarah Grant Brendecke (la tata), J.R. Cacia (Agente Gordon), Mike Kersey (volontario), Katie Grant (donna), Roger Ranney (Nick Smith), Jake Short (Scott), Mary Mara (Valerie Hodges), Kathy Christopherson (Jill), Kavita Patil (dottore)

 

Dexter sta inseguendo Arthur con la macchina. Sa che a quell’ora Arthur ha le prove con il coro e quindi sta andando in Chiesa. Ma Arthur non si ferma alla Chiesa,procede. Arthur parcheggia la macchina e Dexter a distanza parcheggia la sua. In quel momento, scendono da una macchina due bambini con la loro babysitter e Arthur legge i loro nomi e quelli dei genitori sulla macchina. Sono in un centro giochi e Dexter nota che Arthur sta fissando quelle persone e sa benissimo cosa significa quello sguardo. Quando la signorina con i bimbi si allontana, Arthur li segue e lo stesso Dexter,ma ad un certo punto lo perde di vista. Il bambino,Scott, sta giocando e al momento è solo. Arthur gli si avvicina fingendo di essere un poliziotto,gli mostra anche il distintivo. Arthur gli chiede se i suoi genitori si chiamano Nick e Barb (ha letto i nomi prima sulla macchina). Scott risponde di sì. Arthur dice che sono stati coinvolti in un incidente stradale e gli hanno chiesto di accompagnare lui da loro in ospedale e gli assicura che stanno bene. Scott dice che deve andare con loro anche sua sorella. Arthur dice che Abby,la sorellina, è nell’auto di pattuglia con la sua collega. Dexter va nel parcheggio e vede da lontano Arthur con il bambino. Dexter corre verso di lui e urla il suo nome,ma Arthur sale in macchina e va via. Arthur lo chiama al cel e Dexter gli chiede che sta facendo. Arthur gli dice che promette di preservare l’innocenza del bambino. Dexter gli dice che chiamerà la polizia. Arthur gli dice che se solo vede arrivare un’auto della polizia, sarà il bambino a pagare. Dexter insiste chiedendogli di lasciare il bambino,ma Arthur interrompe la chiamata. Dexter vuole a tutti i costi trovare Arthur,così va a casa sua e trova solo Jonah a casa. Dexter gli chiede se sa dove si trova suo padre. Jonah gli risponde che aveva un impegno di scuola a Naples per un paio di giorni. Dexter pensa che almeno ha un paio di giorni per risolvere la cosa. Dexter gli dice che ha bisogno del suo aiuto perchè sanno entrambi di cosa è capace Arthur. Jonah chiede se ha fatto del male a qualcun altro. Dexter dice che spera di no e deve trovarlo per impedirgli di fare qualcosa di sbagliato. Jonah chiede cosa deve fare. Dexter gli dice che dovrebbe controllare il computer del padre,diari,qualsiasi cosa. Il ragazzo non è convinto,ha paura. Dexter gli dice che Arthur non lo saprà. In quel momento si sente il rumore della macchina della moglie di Arthur con la figlia. Dexter prima di andare via,gli chiede di nuovo aiuto. Intanto il ragazzino si sveglia mentre Arthur sta montando una pista con un trenino. Scott chiede dove si trova e Arthur gli chiede se gli piacciono i treni,chiamandolo Arthur. Il bimbo dice di non chiamarsi Arthur,ma Scott. Arthur continua a far camminare il trenino senza rispondergli. Dexter è al pc. L’ultimo ciclo di omicidi di Arthur,ha avuto luogo a New Orleans e quindi fa ricerche sui bambini scomparsi proprio in quel luogo. Il risultato è la scomparsa di un bambino di dieci anni e cinque giorni prima della scomparsa,una donna è stata trovata morta in una vasca da bagno. Dexter estende la ricerca ad altri bambini scomparsi. Lui pensa che se ogni vittima rappresenta un membro della sua famiglia,il bambino deve essere Arthur stesso. Infatti aveva nove anni quando la sorella morì. Intanto trova un altro bambino di dieci anni scomparso cinque giorni prima di un’ennesima morte di una donna nella vasca da bagno. Lundy aveva sbagliato lo schema, Arthur non uccide tre vittime,ma quattro. Quindi cinque giorni prima della morte di Lisa Bell, un bambino a Miami è scomparso. Dexter fa la ricerca e infatti è così…i bambini sono l’inizio del ciclo. In centrale,Dexter pensa che ora ci saranno molti poliziotti e volontari intorno ai genitori del bimbo scomparso per aiutarli a trovarlo e lui deve cercare di essere uno di loro. Un poliziotto entra nello studio di Dexter e gli chiede cosa è successo,siccome Dexter gli aveva chiesto di passare. Dexter dice che la sera precedente ha urtato un furgone parcheggiato e ha lasciato un biglietto ma il proprietario non ha ancora chiamato, e siccome Dexter già è stato coinvolto in un incidente,non gli va di rivolgersi all’assicurazione; quindi gli chiede se il poliziotto può fare una segnalazione per trovare quell’uomo,così può pagarlo. Il poliziotto dice che basta la targa. Dopo entra Deb e gli dice dell’intervista con Christine e aggiunge che più che altro,sarà lei stessa a fargli delle domande, perchè Deb sospetta che lei sappia qualcosa. Dexter va di fretta ma Deb gli dice che ora ha una riunione su Trinity e vuole la sua presenza. Durante la riunione, Quinn dice che hanno avuto fortuna con le scuole private e per ora 240 maschi corrispondono al profilo di Trinity. LaGuerta dice di prelevare i campioni e darli a Masuka e poi dice a Dexter che le servono i campioni di sangue dell’accoltellamento al bar. Dexter le risponde che li sta catalogando. Lei gli dice di andare più veloce,dato che l’udienza preliminare è per il giorno dopo. Finita la riunione, arriva Christine per l’intervista a Deb. Deb le dice di aspettare un moento,perchè deve andare un attimo da Angel. Deb chiede ad Angel di osservare Christine durante l’intervista. Angel chiede perchè. Deb dice che potrebbe avere a che fare con la morte di Lundy. Dexter si presenta a casa dei genitori del bimbo scomparso e chiede i volantini,perchè vuole essere d’aiuto. Dexter chiede al padre del bambino se ha notizie,se ha ricevuto una chiamata. Ma il signor Smith dice che non ha ricevuto chiamate. Durante il viaggio di ritorno,Dexter pensa ai luoghi delle scomparse e si ricorda che coincidono proprio con le case che Arthur costruisce con l’associazione e quindi Arthur costruisce quelle case come pretesto per i suoi cicli di omicidi. E pensa che un cantiere potrebbe essere un buon posto per tenere prigioniero un bambino. Intanto Deb, durante l’intervista, fa vedere le foto di Lundy morto a Christine e le dice che sono a un punto morto con quell’indagine,così lei fissa sempre quelle foto in cerca di risposte. Christine sta un attimo in silenzio e poi le dice che ha abbastanza informazioni per partire con l’articolo. Deb inizia a insospettirsi ancora di più e dice a Christine che lei vive a 60 minuti dalla stanza di hotel dove stavano lei e Lundy e aggiunge che ci ha messo anche poco a trovarsi sulla scena del crimine. Christine dice che non c’è traffico alle cinque del mattino. Deb dice che però la prima chiamata dalla centrale è stata fatta alle cinque e cinque minuti e lei è stata la prima reporter arrivata sulla scena alle cinque e venti. Christine dice che le piace alzarsi presto per andare in palestra ed è proprio lì che stava andando quando ha sentito la frequenza radio della polizia. Angel sta guardando l’intervista e si rende conto che Christine sta mentendo. Dopo l’intervista, Angel dice a Deb che lei non è pazza ad avere dubbi. Le dice che lui ha parlato con Christine sulla scena del crimine ed era tutta in ordine e truccata,non poteva essersi appena svegliata. Deb dice che se lo sentiva e poi aggiunge che Christine è abituata a vedere foto della scena del crimine e invece quelle di Lundy non riusciva a guardarle. Angel dice che ancora non hanno prove concrete. Deb le dice anche che Christine sa che lei ha guardato Lundy negli occhi quando stava per morire e non è possibile che lei sapesse che Lundy non è morto subito. Jonah chiama Dexter e gli dice di non aver trovato niente. Dexter gli chiede di controllare la cronologia del computer. Jonah dice che c’è roba su un’agenzia immobiliare. Dexter gli chiede cosa ha controllato Arthur su quel sito. Jonah dice c’è anche un elenco di case in vendita. Dexter è convinto che questa sia la pista giusta e chiede a Jonah di mandargli il tutto. Intanto Rita va a prendere Cody a scuola che però sta litigando con un bambino. Rita chiede che sta succedendo. Cody dice che quel bimbo ha detto di aver visto Dexter scappare dal camping dei Giovani Marinai nel bel mezzo della notte perchè aveva paura,così lui gli ha dato un pugno. Christine chiama suo padre Arthur chiedendogli di vedersi il prima possibile. Arthur dice che è molto impegnato,poi le dice che le vuole bene e attacca. Christine in quel momento dice di essere nei guai,ma Arthur ha già attaccato. Intanto Dexter sta controllando le case che sono nella lista che gli ha mandato Jonah,ma Rita lo chiama perchè il piccolo Harry ha la febbre. Dexter le dice che in un oretta è a casa. Dexter torna a casa e nota l’occhio nero di Cody. Rita gli dice che uno dei giovani marinai aveva detto a Cody che Dexter era scomparso la notte del campeggio e così ha voluto difenderlo. Dexter è sorpreso e dice che l’unico momento in cui è uscito dalla tenda quella notte, è stato per cercare un albero. Rita dice che Cody non vuole fare più parte del gruppo,perchè non vuole stare con chi dice bugie. Angel e Deb stanno parlando di Christine, e Deb gli dice che Christine è alta come la persona che ha sparato a lei e a Lundy. Angel chiede perchè Christine avrebbe sparato a Lundy. Deb non lo sa,Christine non ha neanche precedenti. Angel chiede se ha controllato le sue impronte. Deb dice che dopo l’intervista, ha preso le impronte dalle foto che aveva mostrato a Christine. Angel dice che forse Christine ha dei precedenti per i quali non è stata arrestata. Deb dice che potrebbero prendere il suo DNA e controllare nel database e l’unico modo per ottenerlo,è dirlo a Quinn. Deb va da Quinn e gli dice tutto ma lui non vuole crederci,però alla fine cede e dà a Deb lo spazzolino di Christine per prelevare il DNA. Il giorno dopo, Deb porta lo spazzolino a Masuka e gli dice che riguarda il caso di Lundy,quindi è importante. Mentre Dexter controlla ancora le case,lo chiama LaGuerta per il rapporto e Dexter le dice che sarà sulla sua scrivania tra mezz’ora. Christine lascia un messaggio in segreteria ad Arthur e gli dice che devono vedersi,perchè potrebbero essere nei guai e che devono parlare di quella donna nella vasca da bagno che lei ha visto quando era piccola. Arthur sta ancora giocando con il trenino, mentre Scott continua a dire che vuole tornare a casa. Come sottofondo c’è la canzone che piaceva tanto a Vera e Arthur piange e il bimbo chiede cosa è successo a Vera. Arthur dice che è morta. Scott dice che gli dispiace per Vera e che può chiamarlo Arthur,se lo fa stare meglio. Poi Scott dice che potrebbero giocare un po’ con i trenini e dopo può portarlo a casa. Arthur gli chiede se vuole il gelato. Scott accetta volentieri. Ma quando Arthur lo prende, ci mette qualcosa dentro prima di darglielo. Dexter dà a LaGuerta il rapporto sull’accoltellamento al bar e dopo il poliziotto a cui Dexter aveva chiesto il piacere di rintracciare il furgone,gli dice che lo hanno trovato circa venti minuti fa ad una tavola calda tra la Quarta e la Flagler. Dexter controlla la cartina al pc per restringere il campo della sua ricerca e trova che ci sono quattro case vuote in quella zona e due a meno di un chilometro e mezzo da lì. Intanto Valerie Hodge,la donna che in passato ha avuto una storia con Harry, si presenta alla centrale e dice a Deb che Harry la lasciò per un’altra informatrice,ma non sa come si chiama. In quel momento la chiama Masuka facendole capire con un gesto che è una cosa urgente. Deb interrompe la discussione con Valerie dicendole che la chiamerà e va da Masuka. Dopo Masuka e Deb corrono da Angel e Laguerta che stanno per andarsene e Masuka dice che hanno i risultati del DNA di Christine. Deb dice che è imparentata con Trinity. Intanto Dexter sta controllando una casa vuota ma non trova niente,così decide di controllare anche fuori e nota che c’è un rifugio antiatomico. Quando entra,Trinity già non c’è più,ma li ha mancati di poco. Intanto Arthur si incontra con Christine. Lei gli racconta di quando era piccola e ha visto quella donna nella vasca da bagno con lui. Ha sempre creduto che fosse un sogno,ma ha capito che non lo era quando è accaduto di nuovo trenta anni dopo nella stessa casa. Poi gli dice che ogni cartolina che lui le ha mandato dei viaggi che ha fatto coincidono con i luoghi in cui donne sono morte in vasche da bagno. Lui dice che lei non sa di cosa parla. Crhistine dice che va tutto bene,lei lo ha protetto. Dice che ha ucciso Lundy perchè si stava avvicinando troppo alla verità ed in più è riuscita a procurarsi una fonte alla Omicidi,così poteva sapere quello che sapevano loro. Lui è arrabbiato. Lei dice che non deve preoccuparsi,la polizia non sospettava niente. Lui chiede in che senso non “sospettava”. Christine dice che non hanno ancora nulla di concreto,ma stanno cominciando a fare domande. Lui la abbraccia ma quando poi si separano,Arthur entra in macchina ed è davvero furioso. Intanto Dexter nota del cemento a terra e si rende conto che Arthur immerge i corpi dei bimbi nel cemento e subito gli viene in mente il posto…il cantiere dell’associazione. Infatti Arthur è proprio lì che sta per immergere il bambino nel cemento,ma Dexter lo attacca e lo colpisce con una mazza. Fortunatamente mentre Arthur rimane senza sensi a terra, Dexter riesce a salvare il bambino,ma quando si gira, Arthur non c’è più. Christine è nel suo appartamento e bussano alla porta. Lei si aspetta che sia suo padre ma invece quando apre, ci sono Angel,Deb e Quinn in presenza di un poliziotto pronti ad ammanettarla e a portarla in centrale. Quinn è sconvolto e quando Deb gli si avvicina,lui se ne va ignorandola.

Episodio 4×10 – Bambini sperduti (Lost Boys)ultima modifica: 2009-12-03T15:39:00+01:00da dolcecanto83
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento